Blitz Party con sentimento

 In Tweed Party

Con una ambientazione anni '40 e un codice di abbigliamento appropriato, il Blitz Party è uno dei più popolari party a tema di Londra e non è difficile capire perché noi del Tweed Ride Italia abbiamo deciso di trasportare questa esperienza nelle nostre città, che hanno subito più di un bombardamento durante la Seconda Guerra Mondiale. In ambienti bardati come un rifugio antiaereo, tra sacchi di sabbia, bandiere e manifesti di propaganda, così come con radio valvolari a onde corte e quant'altro, il nostro Blitz Party ci trasporterà nel passato non appena varcata la sua soglia.

Tra gli eventi d'epoca il Blitz Party – dopo il Tweed Ride e l'Anarcho Tweed Ball – è l'happening dove si richiede ai partecipanti di mettere più impegno e orgoglio nella scelta dei loro abiti. Con i costumi militari per gli uomini fino a quelli da ausiliarie per le donne, oppure mise più “regular” ma comunque fashion come si addice al gentiluomo e alla lady anni '40. Ladies pensate ai costumi fantasiosi di quell'epoca e immaginate di riempire la stanza con abiti, cappelli, reggicalze e sottane di seta e di colorare il tutto con del rossetto rosso che era così popolare in quegli anni.
Il Blitz Party è anche una buona opportunità per i Gentlemen di vestirsi come si deve, non ci furono anni migliori per la moda maschile che gli anni '30 e '40 del secolo scorso. Pensate ad Amedeo Nazzari o Vittorio De Sica.

Il party vero e proprio

La serata si sviluppa come una delle migliori feste glamour anni '40 tra baldoria e musica in un luogo che si farà un po' afoso ma che catturerà lo spirito vintage della situazione. Al bar visto che i nostri nonni amavano la spuma, per l'occasione ci sarà una nutrita gamma di bevande d'altri tempi direttamente dalla  Enrico Paoletti&Figli una delle ditte più longeve di bibite che abbiamo in italia, nata nel 1922!!

Il Blitz Party celebra lo spirito comunitario degli anni '40 – tempi duri e di guerra – la capacità di resistere e la determinazione della gente a non farsi abbattere dalle avversità. Militari in divisa, marinai, donne elegantissime e anche qualche “spaventata giovinetta”, si ritrovavano illegalmente per divertirsi durante alcuni degli attacchi più devastanti sui civili che l'Inghilterra abbia vissuto. “La vita continua!” ed era questo quello in cui credeva chi partecipava a questi parties. Penso che sia questo spirito che attirava così tante persone diverse, lo stesso che dovremmo ricreare per il nostro Blitz Party. Una notte fantastica da passare fuori dal tempo se vi piace il vintage, come un gioco di ruolo, una rievocazione o semplicemente godere di qualcosa di diverso, pensando che se ce l'hanno fatta loro possiamo a maggior ragione farcela anche noi ad uscire dalla crisi che stiamo vivendo.

Non solo un happening con musica, reading e intrattenimento di qualità ma anche – è quello che speriamo e desideriamo più di altro – un momento di riflessione e riconciliazione.

Il sentimento nascosto dietro l'idea del “Blitz Party” per noi

Perché mutuare e rinnovare un “Blitz Party“? Perché nella scena londinese è un tipo di party molto affascinante che si presta a varie sfumature che come Tweed Ride Italia  ci interessa sviluppare anche con il nostro progetto. Ma c'è dell'altro molto più intimo sotto: mia nonna, che ormai ha quasi 90 anni ed è purtroppo malata di alzhaimer, mi ha fatto riflettere di quanto poco parliamo con i nostri anziani, e di tutte le bel

lissime storie che ci perdiamo per questo. Una delle cose stranissime di questa malattia è che ti rimanda indietro nel tempo con i ricordi, per poi cancellarli del tutto. E' davvero triste e anche se gli sto vicino quotidianamente tante delle bellissime storie del suo passato non sono riuscito a farmele raccontare perché ormai, con l'avanzare della malattia, i ricordi si perdono nella sua mente.

Tuttavia senza volersi abbattere, ma cercandoci sempre un lato positivo, ho pensato che si poteva dare al Blitz Party una connotazione riflessiva oltre che di festa vera e propria. Fare una festa anonima come tante altre non ha senso per la mission del Tweed Ride Italia. Perché non riunire un piccolo gruppetto di artisti, musicisti, scrittori in modo da far diventare la festa anche un momento d'arte a tutto tondo dove potersi confrontare l'uno con l'altro? Come tema gli anni '30-'40, il periodo spensierato di mia nonna ma anche di tanti altri italiani, ma anche e in particolare i racconti della guerra che noi “giovani” ancora conosciamo poco, che è uno degli ultimi aneddoti che mia nonna è riuscita a raccontarmi.

Con il pretesto della festa e la scusa di divertirsi vorremo tentare di far tornare in vita lo spirito di quegli anni dove non si stava meglio di noi eppure… Tentare di far conoscere a più persone possibile un mondo diverso, dimenticato da molti ma che, per chi ha ancora la fortuna di avere dei nonni, può essere ancora a portata di mano.. e di penna.
Ci piacerebbe fare

una bella festa, dove anche chi viene solo per ballare o bere – magari per un momento, circondato da input emozionali: una “Storia d'altri Tempi ben raccontata che ti fa rivivere una passato non nostro ma che tuttavia ci appartiene; una musica e un ritmo che ci fa muovere i piedi e il corpo al ritmo sfrenato dei Victory Disc; un opera visiva che ti sorprende – si possa illuminare e capire che può prendere in mano la sua vita e farne qualcosa di unico e speciale.

Anni fa con alcuni amici con cui condividevo l'amore per le arti avevo coniato uno slogan. Banale se volete ma efficace: “C'è del fermento in atto! e noi ne siamo parte!“. Io credo che a dispetto della crisi e tutto il resto nel nostro Paese e nelle nostre città c'è ancora del fermento e noi possiamo ancora essere i protagonisti di una rinascita.

Siete dei nostri?

Gente da Blitz Party
Come vestirsi…

zp8497586rq
Recommended Posts

Start typing and press Enter to search