Tecniche di clownerie

 In Comedy

Ladies & Gentlemen qualche consiglio per il Tweed Ride Italia Spring Edition 2013! Visto che il tema sarà il circo… e nel circo non possono che esserci i clown qualche consiglio di clownerie!

  • Per divertirsi non c’è bisogno di imparare nessuna tecnica. Per giocare, si, devi conoscere “le regole del gioco”.
  • Il bisogno di divertimento non va confuso con la creazione teatrale.
    Il fatto che ti diverta è importante per te, ma non puoi illuderti di “coinvolgere” gli altri; si può parlare dicoinvolgimento quando si comunicano delle idee.
  • Comunque la tecnica è un mezzo, non un fine. Possiamo arrivare al superamento della tecnica solo dopo averla acquisita.

Ma come arrivare a trovare il proprio clown?

Prima di tutto non bisogna imitare clown famosi o stereotipi di clown. Ognuno deve vestirsi come vuole, come si sente. Studiamo il nostro corpo come faremmo con un oggetto misterioso e sconosciuto. Scopriamo gli oggetti accanto a noi, che possono essere -buoni- o -cattivi-. Il naso rosso diventerà la nostra maschera; una maschera diversa da tutte le altre.
Per iniziare con qualche tecnica ecco alcuni esercizi, corredati da dei disegni esemplificativi.

  • La sberla
    Chi dà la sberla deve innanzitutto metterci la stessa grinta come dovesse darla veramente, ma deve“fermarsi” con la mano il più vicino possibile alla guancia di chi la riceve. Attenzione: non bisogna fermare la mano ad un'eccessiva distanza dalla guancia del compagno. Quest' ultimo deve offrire leggermente il bersaglio al compagno, stare rilassato e non contratto, le braccia lungo il corpo, e nel momento in cui arriva la mano vicino alla guancia velocissimamente deve battere le mani con un colpo secco e preciso e rapidamente portare una mano sulla guancia “colpita”. Una volta imparata bene la sberla singola, potete provare anche quella doppia.
    sberla
  • Il calcio
    Chi dà il calcio deve innanzitutto caricare i movimenti come per dare un calcione al compagno,mentre deve solo toccare con la parte interna del piede il fondo schiena del compagno, mentre con la mano destra, se il piede che colpisce è il destro, e sinistra se è il sinistro, dà un colpo sul proprio sedere, facendo più rumore possibile. Chi riceve il calcio, invec

    e, deve solo offrire leggermente il bersaglio e curare soprattutto la reazione al calcio. Un piccolo consiglio per chi dà il calcio: non datelo mai di punta!!!
    calcio

  • La caduta (o patè) indietro
    Bisogna cadere veramente e fare molto rumore. La gamba destra (o sinistra) si sposta di mezzo passo indietro, il piede destro va quasi dietro il sinistro e appoggia sulla punta. Cadendo un po' spostati sulla parte destra del corpo, si tocca prima con la gamba, il ginocchio, poi la coscia e le natiche, infine il busto e la testa. Quando toccano le natiche nello stesso istante si batte sul pavimento con la mano destra, avendo cura di tenere il braccio teso, onde evitare di picchiare col gomito. Questo colpo, se dato con la mano tesa e aperta, fa rumore.Questa caduta si può fare provocata da una sberla.
    cadutaindietro
  • La caduta sul sedere
    Allargate le gambe e, senza piegarle, lasciatevi cadere indietro sui glutei: tutto qui!!! Onde evitare colpi insopportabili, bilanciate il peso, all'inizio della caduta, spostando il busto in avanti e, all' atterraggio, arrotolandovi sulla schiena. E più impressionante di quel che sembra; occorre soprattutto resistere alla tentazione di mettere le mani per terra.
    cadutasedere
  • La caduta dalla sedia
    Si prenda una sedia robusta. L'unico pericolo è di battere la schiena con lo schienale.Fate attenzione!Per evitare ciò, occorre battere per terra con le mani indietro e le spalle (mai con il fondo schiena!). Aiutatevi appoggiando sempre per terra un piede e badate a sedervi tenendo i piedi divaricati all'infuori.
    cadutasedia
zp8497586rq
Recommended Posts

Start typing and press Enter to search