Tutte le salite del mondo

 In Bike Passion

Conosco Riccardo da quando ero piccolo. Per me è sempre stato un mito, aveva i capelli lunghi (li ha ancora, beato lui a me iniziano a scarseggiare!); una bellissima Citroen 2 cavalli modello Charleston; un carisma che solo chi ha qualcosa da dare al mondo possiede.
Riccardo BarlaamDi lui conservo due bei ricordi: il primo quando ancora giovane laureando in Scienze Politiche lui e ginnasiale io, nella sua mansarda mentre risistemava la tesi gli chiesi perché avesse scelto quella facoltà e lui mi rispose che avrebbe potuto fare il diplomatico, girare il mondo, magari cambiarlo. Chi l’avrebbe detto che sarebbe finito a fare il giornalista e ad occuparsi degli ultimi in Africa? Ma come scrivevo sopra, lui ha sempre avuto qualcosa da dare al mondo!
Il secondo ricordo è più recente, circa 15 anni fa. Non lo vedevo da un po’ e l’ho ritrovato in una vacanza a Roccaraso che la mattina presto, mentre tutti gli altri stavano ancora dormendo e i più mattinieri iniziavano timidamente la prima colazione, se ne andava a correre i suoi n km di allenamento, stava iniziando la sua avventura come maratoneta. E ancora una volta, chi l’avrebbe detto che ne avrebbe corse ben 26! E non si è fermato solo alle maratone, ha all’attivo gran fondo di ciclismo e di nuoto, gare di triathlon e di ski alp, oltre alla medaglia di finisher all’Ironman di Zurigo 2012.

Tutte le salite del mondoRiccardo è uno che sa tramutare il dolore in qualcosa di migliore. Affronta la vita vera come se fosse un Ironman e viceversa. A 49 si è imbarcato in un progetto che in pochi mesi lo ha impegnato in nove sfide estreme, tra cui le tre gran fondo di ciclismo più dure in assoluto. Le salite da conquistare su strada montando una bici, ma anche le salite che stanno dentro di noi, da affrontare e cercare di superare ogni giorno. Ne è nato un libro Tutte le salite del mondo, sottotitolo Biciterapia per il corpo e per l’anima, edito per i tipi di Ediciclo, ed un documentario andato in onda su Icarus di Sky Sport che prende le mosse dall’omonimo blog del Sole 24 Ore.

Riccardo è abruzzese come me ed anche quest’anno è iscritto all’Ironman 70.3 Italy, presenterà in anteprima il suo libro a Pescara, sabato 31 maggio, alle ore 18 , in Piazza della Rinascita, all’interno della cittadella Ironman. Per parlare di sport, di biciclette e di fatica, assieme a lui ci saranno il giornalista del Tempo, Fabio Capolla, e il campione abruzzese Palmiro Masciarelli, simbolo di sport pulito e di tenacia.  Il ricavato della vendita del libro per la sua parte finanzia il sito AfricaTimesNews, un sito di giornalisti africani che Riccardo ha fondato nel 2009 a cui ogni mese mando qualche stipendio.

Ci saremo anche noi del Tweed Ride Italia, e spero ci siate anche Voi, perché mi piacerebbe moltissimo farvelo conoscere! E’ speciale l’avete capito? Sì? Non a caso mio figlio si chiama come lui!

Recommended Posts

Start typing and press Enter to search